Press "Enter" to skip to content

Sentenza storica

Proprio oggi la Corte di Giustizia Europea ha sentenziato un duro colpo al potere transgenico a favore della salute e della produzione di cibo agricolo, con questa sentenza: “i rischi legati all’impiego di tali nuove tecniche di mutagenesi potrebbero risultare simili a quelli derivanti dalla produzione e dalla diffusione di OGM tramite transgenesi, in quanto la modifica diretta del materiale genetico di un organismo tramite mutagenesi consente di ottenere i medesimi effetti dell’introduzione di un gene estraneo nell’organismo (transgenesi) e in quanto tali nuove tecniche consentono di produrre varietà geneticamente modificate a un ritmo e in quantità non paragonabili a quelli risultanti dall’applicazione di metodi tradizionali di mutagenesi. Tenuto conto di tali rischi comuni, escludere dall’ambito di applicazione della direttiva sugli OGM gli organismi ottenuti mediante le nuove tecniche di mutagenesi pregiudicherebbe l’obiettivo di tale direttiva consistente nell’evitare gli effetti negativi sulla salute umana e l’ambiente e violerebbe il principio di precauzione”.

Dedico a Pierre Masson che ha apena varcato la soglia, agli agricoltori biodinamici e a tutti i contadini questa notizia preziosa.

4.828! è il numero degli ettari in meno coltivati a OGM in Unione Europea quest’anno (dati Rapporto ISAAA). Il declino anno dopo anno della già insignificante coltivazione di OGM nei paesi UE dove è ammesso seminarli, testimonia il loro scarso valore agricolo: una tecnologia obsoleta e antieconomica

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *